null ARGOS, il 19 maggio meeting operativo sul piano di co-gestione della pesca a Torre Guaceto e Macchia S. Giovanni

ARGOS, il 19 maggio meeting operativo sul piano di co-gestione della pesca a Torre Guaceto e Macchia S. Giovanni

Si svolgerà il 19 maggio 2022, presso la sede del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, il meeting operativo programmato nell’ambito delle azioni volte a promuovere la governance innovativa delle risorse ittiche oggetto di pesca professionale e della fascia costiera pugliese. Tale attività è stata promossa dalla Regione Puglia nell’ambito del progetto INTERREG Italia Croazia ARGOS “Shared Governance of Sustainable Fisheries and Aquaculture Activities as Leverage to Protect Marine Resources in the Adriatic Sea”.

 

Obiettivo dell’azione è l’attuazione di azioni pilota basate su un approccio sostenibile di gestione della pesca e dell’acquacoltura nell’Adriatico.

Nello specifico, l’attività - denominata “Improvement of fishermen behaviours” - vede impegnata la Regione Puglia nella messa a punto di un’azione pilota volta a identificare modelli efficaci per migliorare la stabilità degli stock ittici, contribuire alla protezione della biodiversità marina e favorire l’incremento della sostenibilità ambientale delle attività di pesca: tutto ciò attraverso la predisposizione di un piano di co-gestione della pesca per la pianificazione condivisa delle attività in un sito Natura 2000 della fascia costiera pugliese. L’area pilota individuata è il sito Natura 2000 Torre Guaceto e Macchia S. Giovanni, con annessa l’Area Marina Protetta che ricade quasi completamente al suo interno. Per tale area è prevista la definizione di uno strumento di governance e di conoscenza condivisa che veda interagire in maniera coerente e sinergica le istituzioni e i pescatori. Ciò attraverso l’elaborazione di misure tecniche, scientifiche e finanziarie finalizzate a ottimizzare lo sforzo di pesca, limitare le catture (intervenendo sullo spazio e sul calendario di pesca), proteggere l’ecosistema marino e individuare adeguate misure di compensazione.

A coordinare i lavori il soggetto attuatore incaricato dalla Regione Puglia, Istituto DELTA – ecologia applicata, nelle persone della dott.ssa C. Barbieri e del dott. G. Caramori, con il supporto del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, rappresentato dal Direttore, A. Ciccolella. Interlocutori attivi saranno gli stakeholder del settore, tra cui rappresentanti di GAL/FLAG e cooperative di pesca operanti nell’area pilota.

Il meeting funge da importante momento di dialogo e confronto per la raccolta dati, la documentazione e il reperimento di informazioni funzionali ad elaborare uno schema condiviso di disegno di legge che esporti lo strumento “Oasi blu”, già adottato dalla Regione Puglia, in altre realtà territoriali, quale efficace misura di perimetrazione di aree di recupero degli stock ittici e di conservazione della biodiversità.

Pubblicato il 17 maggio 2022