Art. 8 L.R.12/2005 Avviso pubblico 2023 – Modalità di gestione delle istanze di rendicontazione e liquidazione spese delle iniziative ammesse a finanziamento e modulistica

A seguito dell’ammissione a finanziamento delle candidature e dei relativi impegni di spesa dell’Avviso pubblico 2023 (rif. A.D. n. 769/2023), giuste determinazioni dirigenziali della AOO_144 n. 955/2023, n. 1025/2023 e n. 1047/2023, con atto dirigenziale della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali 27 dicembre 2023, n. 1049 sono state stabilite le “Modalità di gestione delle istanze di rendicontazione e liquidazione spese delle iniziative ammesse a finanziamento”, oltre che è stata approvata la “Modulistica” necessaria per l’erogazione del contributo regionale, come segue: 

  • Allegato 5 "Delega presentazione istanza di liquidazione"; 
  • Allegato 6 "Dichiarazione Partner nella rendicontazione".

Documents

Posted on 04 gennaio 2024


Programma Interreg Grecia-Italia 2021-27, pre-annuncio del lancio del primo bando per i progetti comuni

Il Programma Interreg Grecia-Italia 2021-2027 ha avviato il pre-annuncio del primo bando per progetti comuni, con un budget totale di 44.982.682,33 EUR (fondi UE e nazionali).

Entro 30 giorni sarà aperta la procedura per la presentazione delle proposte progettuali: una volta pubblicato il bando, i potenziali beneficiari avranno 45 giorni per presentare una Concept Note consistente in una breve panoramica della loro idea progettuale con informazioni relative all'implementazione.

La Concept Note deve riportare sinteticamente: 1) una breve descrizione della proposta progettuale; 2) lo schema di partenariato; 3) le azioni proposte e gli indicatori del Programma a cui corrispondono; 4) il budget indicativo delle azioni; 5) l'ammissibilità dei beneficiari che partecipano allo schema di partenariato, 6) il valore aggiunto della Cooperazione Transfrontaliera; 7) la correlazione con gli obiettivi specifici del bando.

Dopo la notifica dell'approvazione della Concept Note, i beneficiari avranno 60 giorni per presentare la proposta di progetto.

Il bando è rivolto a:

a) enti pubblici nazionali, regionali o locali;

b) organismi di diritto pubblico (come definiti all'articolo 2, comma 4, della Direttiva 2014/24/UE);

c) enti di diritto privato, organizzazioni senza scopo di lucro costituite secondo il diritto privato;

d) organizzazioni internazionali registrate secondo il diritto nazionale degli Stati membri del Programma;

e) Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) registrato ai sensi del diritto nazionale degli Stati membri del Programma.

 

Per maggiori informazioni scarica il Preavviso Interreg Gr_IT del 1° Bando Comune

Scarica qui l'infografica del preannuncio

Consulta il Programma Interreg VI A Grecia-Italia

Posted on 20 ottobre 2023


Avviso pubblico 2023 - Art. 8 L.R. 12/2005 "AMMISSIONE A FINANZIAMENTO""

Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo

Con Determinazione 28 novembre 2023, n. 955 della Dirigente della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali, pubblicata sul B.U.R.P. n. n° 106 del 30/11/2023, sono approvati gli atti di istruttoria tecnica, di competenza della Commissione di Valutazione, e gli Elenchi delle “Candidature ammesse a finanziamento” (Allegato A), “Candidature ammissibili ma non finanziabili” (Allegato B) e “Candidature non ammissibili a finanziamento” (Allegato C) di cui all’Avviso pubblico 2023 emanato con A.D. n. 769/2023 ai sensi dell’art. 8 L.R. 12/2005 “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo”.

Negli Allegati alla determinazione dirigenziale, è possibile consultare, in ordine decrescente in base al punteggio di valutazione attribuito dalla Commissione, l'elenco delle istanze ammesse a finanziamento (Allegato A), unitamente all’elenco delle istanze ammissibili ma non finanziabili per esaurimento risorse (Allegato B) e l’elenco delle istanze non ammissibili a finanziamento per punteggio di valutazione inferiore a 35 su 100 (Allegato C).

Documents

Posted on 01 dicembre 2023


Avviso pubblico 2023 - Art. 8 L.R. 12/2005 "Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo"

Apertura dei termini: dal giorno successivo alla pubblicazione Avviso sul BURP

Si comunica che, nell'ambito delle linee di indirizzo, già approvate con D.G.R. n. 1045 del 24/07/2023, è stato emanato con Determinazione della Dirigente della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali 144/DIR/2023/00769 del 3/10/2023 l’Avviso pubblico 2023 per la concessione di contributi ai sensi dell’art.8 L.r. n. 12/2005 a sostegno di “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo”, in corso di pubblicazione sul BURP.

La procedura di compilazione delle istanze, di cui all’art. 8 dell’Avviso (Allegato A), dovrà essere effettuata a partire dal giorno successivo alla pubblicazione dell'Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia (BURP) ed entro e non oltre le ore 23:59 del 31 ottobre 2023 esclusivamente in via telematica, utilizzando il servizio on-line disponibile al link.

Il contributo massimo erogabile è di € 10.000, per iniziative realizzate tra il 1° gennaio 2023 e il 31 dicembre 2023.

Saranno ammissibili a contributo le richieste:

  • in linea con le finalità previste dall’Avviso pubblico 
  • presentate da enti privati senza scopo di lucro e soggetti pubblici che operano con continuità nel territorio pugliese (a titolo esemplificativo: istituzioni scolastiche, culturali, scientifiche ed universitarie, associazioni, fondazioni organizzazioni non governative, cooperative, amministrazioni pubbliche, organismi pubblici ed enti locali, imprese sociali, ecc...)
  • con sede operativa in Puglia da almeno un anno

A conclusione di tutto l’iter di selezione, potranno essere finanziate le iniziative:
a. svolte in partenariato con un ente pubblico o privato di uno o più Paesi del Bacino del Mediterraneo
 ovvero
b. realizzate solo sul territorio regionale per favorire la costruzione di un sistema integrato di relazioni fra i cittadini.

Le aree tematiche di intervento riguardano, nel rispetto delle diverse identità etniche, culturali e religiose, la promozione del dialogo interculturale, della pace, della convivenza pacifica; della non discriminazione, delle pari opportunità, delle politiche di genere; del riconoscimento dei diritti fondamentali di cittadinanza, del rispetto dei diritti umani, della difesa dei diritti delle minoranze; degli scambi culturali e degli strumenti di comunicazione e di informazione.

A titolo esemplificativo e non esaustivo, le iniziative proposte dovranno rientrare in una delle seguenti tipologie:
a. mostre e rassegne;
b. convegni, seminari, workshop;
c. eventi, manifestazioni culturali, iniziative solidali, spettacoli teatrali e musicali;
d. pubblicazioni e progetti editoriali anche multimediali (per tali iniziative, è necessario rendere e fornire gratuitamente alla Regione Puglia un numero di copie per un valore non inferiore al 5% del contributo regionale assegnato).

Non verranno ammesse a valutazione le iniziative consistenti in:
• appuntamenti enogastronomici o degustazioni di piatti tipici
• mere esibizioni di artisti esteri ed italiani
• mere esibizioni di opere di artisti esteri ed italiani

L’avviso pubblico 2023 ha una dotazione finanziaria di € 200.000,00 e prevede la formazione di un’unica graduatoria di merito e l’ammissibilità a finanziamento con contributo, variabile a seconda del punteggio conseguito, sino ad esaurimento delle risorse disponibili. 

Posted on 04 ottobre 2023


Soggetti operatori di partenariato, cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani: istituito l’ALBO REGIONALE 2023

L.R. 20/2003 “Partenariato per la Cooperazione”, art. 9

Con Determinazione della Dirigente della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali del 11 settembre 2023 n. 716, pubblicata nel BURP n. 84 del 14/09/2023, è stato istituito l’Albo regionale 2023 dei soggetti operatori di partenariato, di cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani - L.r. 25 agosto 2003, n. 20 “Partenariato per la cooperazione”, art. 9.
I soggetti titolati a promuovere le attività di "partenariato fra comunità locali", "cooperazione internazionale" e "promozione della cultura dei diritti umani" sono, ai sensi del comma 1 dell’articolo 9 della Legge regionale: enti locali, organizzazioni non governative, associazioni iscritte ad albi regionali, istituzioni scolastiche e universitarie, enti pubblici e privati, organismi intergovernativi, soggetti della ricerca, associazioni ed ordini professionali, associazioni di categoria, istituti di formazione o di credito, organizzazioni sindacali, imprese e cooperative.
L’Albo 2023 comprende 53 soggetti del territorio regionale.


Consulta l’elenco nel documento allegato
 

Documents

Posted on 14 settembre 2023


L.R. 20/2003 "Partenariato per la Cooperazione": Avviso pubblico 2022 - Approvazione modulistica per la liquidazione delle tranche del contributo regionale ai progetti ammessi a finanziamento

A seguito dell’approvazione delle graduatorie definitive dell’Avviso pubblico 2022 (144/DIR/2022/00853), con atto dirigenziale della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali 27 gennaio 2023, n. 23 è stata approvata, ai sensi della L.R. 20/2003 “Partenariato per la Cooperazione”, del Regolamento Regionale n. 4/2005 e della DGR n. 1367/2022, la modulistica necessaria per l’erogazione delle diverse tranche del contributo regionale ai progetti ammessi a finanziamento, come da seguente elenco: 
-    “Allegato A - Dichiarazione di inizio attività” 
-    “Allegato B - Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” 
-    “Allegato C - Istanza di anticipazione della prima tranche di contributo (con fideiussione)” 
-    “Allegato C1 - Istanza di anticipazione della seconda tranche di contributo (con fideiussione)” 
-    “Allegato D - Istanza di liquidazione di tranche di contributo (senza fideiussione)” 
-    “Allegato E - Dichiarazione di conformità agli originali” 
-    “Allegato F1 - Rendiconto prima tranche (Budget voci di spesa/attività) ” 
-    “Allegato F2 - Rendiconto seconda tranche (Budget voci di spesa/attività)” 
-    “Allegato F3 - Rendiconto finale (Budget voci di spesa/attività)” 
-    “Allegato G - Istanza di liquidazione del saldo finale”

Posted on 30 gennaio 2023


Partenariato per la Cooperazione: approvazione graduatoria definitiva dell’Avviso pubblico 2022

L.R. 20/2003

Con Determinazione Dirigenziale 09 dicembre 2022, n. 853 della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali della Regione Puglia, è stata approvata la graduatoria definitiva in riferimento all’Avviso pubblico 2022, emanato con D.D. n. 558/2022 nell’ambito del Programma annuale 2022, ai sensi della Legge Regionale n. 20/2003 “Partenariato per la Cooperazione”. 
Tre le tipologie di intervento secondo le quali sono state avanzate le proposte progettuali: art. 3 – “Partenariato fra comunità locali”, art. 4 - “Cooperazione internazionale”, art. 5 - “Promozione della cultura dei diritti umani”.
Negli Allegati alla determinazione dirigenziale, è possibile consultare la graduatoria definitiva relativa alle istanze "ammesse e finanziate" e quelle "ammesse e non finanziate" per insufficienza delle risorse disponibili (Allegato A “art.3” -  Allegato B “art.4” - Allegato C “art.5”), unitamente all’elenco delle proposte considerate "non ammesse" con motivazione di esclusione (Allegato D).
 

Documents

Posted on 09 dicembre 2022


L.R. 20/2003 "Partenariato per la Cooperazione": approvazione graduatoria provvisoria dell’Avviso pubblico 2022

avviso pubblico 2022 L.R. 20_2003

Con Determinazione Dirigenziale 28 novembre 2022, n. 784 della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali della Regione Puglia, è stata approvata la graduatoria provvisoria in riferimento all’Avviso pubblico 2022, emanato con D.D. n. 558/2022 nell’ambito del Programma annuale 2022,  ai sensi della Legge Regionale n. 20/2003 “Partenariato per la cooperazione”. 
Tre le tipologie di intervento secondo le quali sono state avanzate le proposte progettuali: art. 3 - “Partenariato fra comunità locali”, art. 4 - “Cooperazione internazionale”, art. 5 - “Promozione della cultura dei diritti umani”.
Negli Allegati alla determinazione dirigenziale, è possibile consultare la graduatoria provvisoria relativa alle istanze ammesse/finanziate e quelle ammesse/non finanziate per insufficienza delle risorse disponibili (Allegato A “art.3” -  Allegato B “art.4” - Allegato C “art.5”), unitamente all'elenco delle proposte considerate non ammesse con motivazione di esclusione (Allegato D).
I soggetti interessati potranno presentare eventuali osservazioni da inviare tramite PEC all'indirizzo PEC: sezione.relazioniinternazionali@pec.rupar.puglia.it
entro e non oltre le ore 12:00 del 06 dicembre 2022.
A seguito della valutazione delle osservazioni pervenute si procederà all'approvazione della graduatoria definitiva in ognuna delle tipologie di intervento (art. 3 – art. 4 – art. 5).

Documents

Posted on 28 novembre 2022


Pace e relazioni tra i popoli del Mediterraneo: approvazione GRADUATORIA DEFINITIVA dell’Avviso pubblico 2022

Articolo 8, L.R. 12/2005

Con Determinazione 3 ottobre 2022, n. 514 del Dirigente della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali è stata approvata la graduatoria definitiva dell’Avviso pubblico 2022, emanato con D.D. n. 237/2022, ai sensi dell’art. 8 Legge Regionale 12/2005 “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo”.

Negli Allegati alla determinazione dirigenziale, è possibile consultare l’elenco relativo alle istanze ammesse a valutazione FINANZIATE/NON FINANZIATE (Allegato A) con rispettivo punteggio, unitamente all'elenco delle proposte non ammesse (Allegato B) con relativa motivazione d’esclusione.

Documents

Posted on 04 ottobre 2022


Pace e relazioni tra i popoli del Mediterraneo: Approvazione GRADUATORIA PROVVISORIA dell'Avviso pubblico 2022

Articolo 8, L.R. 12/2005

Con Determinazione n. 472 del 16/09/2022 del Dirigente della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali, è stata approvata la graduatoria provvisoria dell’Avviso pubblico 2022, emanato con D.D. n. 237/2022, ai sensi dell’art. 8 Legge Regionale 12/2005 “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo”.

Negli Allegati alla determinazione dirigenziale, è possibile consultare l’elenco relativo alle “Istanze ammesse a valutazione” (Allegato A) con rispettivo punteggio, unitamente all’elenco delle “Istanze escluse”, con relativa motivazione d’esclusione (Allegato B).

I soggetti interessati potranno presentare eventuali osservazioni da inviare tramite PEC all’indirizzo sezione.relazioniinternazionali@pec.rupar.puglia.it entro e non oltre il 30 settembre 2022.

A seguito della valutazione delle eventuali osservazioni pervenute, si procederà all’approvazione della graduatoria definitiva e
 all’attribuzione del contributo fino ad esaurimento dell’importo complessivo delle risorse finanziarie disponibili.

In allegato è possibile consultare il provvedimento.

Documents

Posted on 16 settembre 2022


Operatori di partenariato, cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani: istituito l’ALBO REGIONALE 2022

L.R. 20/2003, art. 9

Con Determinazione del Dirigente della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali n. 214 del 3 giugno 2022, è stato istituito l’Albo regionale 2022 dei soggetti operatori di partenariato, di cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani - L.r. 25 agosto 2003, n. 20 “Partenariato per la cooperazione”, art. 9.

I soggetti titolati a promuovere le attività di "partenariato fra comunità locali", "cooperazione internazionale" e "promozione della cultura dei diritti umani" sono, ai sensi del comma 1 dell’articolo 9 della Legge regionale: enti locali, organizzazioni non governative, associazioni iscritte ad albi regionali, istituzioni scolastiche e universitarie, enti pubblici e privati, organismi intergovernativi, soggetti della ricerca, associazioni ed ordini professionali, associazioni di categoria, istituti di formazione o di credito, organizzazioni sindacali, imprese e cooperative.

L’Albo 2022 comprende 60 soggetti del territorio regionale.

Consulta l’elenco nel documento allegato

Posted on 07 giugno 2022


ARTICOLO 8, L.r. 12/2005 – “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo” – Linee di indirizzo 2022

Approvate le "Linee di indirizzo" per l'avviso pubblico 2022

PACE

Con Deliberazione n.786 del 30 maggio 2022, la Giunta Regionale ha approvato il provvedimento di adozione delle “Linee d’indirizzo” per l’Avviso pubblico 2022 nell’ambito dell’Art.8, L.R. 12/2005 “Norma di sostegno alle iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo”.

Prossimamente, sarà pubblicato l’Avviso pubblico 2022, da emanarsi con determinazione del Dirigente della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali, per la presentazione di proposte progettuali ai sensi della L.R. 12/2005, art. 8 ed in conformità delle Linee d’indirizzo approvate.

Si anticipa che saranno considerate non ammissibili, indipendentemente dal loro valore culturale,

le iniziative consistenti in:

  • appuntamenti gastronomici o degustazioni di piatti tipici
  • mera esibizione di artisti esteri ed italiani
  • mera esibizione di opere di artisti esteri ed italiani

Contestualmente all’Avviso pubblico, verrà anche pubblicata la modulistica per la presentazione delle proposte progettuali.

Posted on 03 giugno 2022


Realizzazione del Centro di salute presso la comunità San Martín de Amacayacu in Amazzonia

Progetto “Salud para la Paz" (art. 40 L.R. 40/2016 Programma annuale 2019)

realizzazione centro salute

E’ attualmente in corso Il progetto “Salud para la Paz” cofinanziato dalla Regione Puglia (art. 40 L.R. 40/2016 – DGR 2221/2019) e realizzato da Kenda onlus – Cooperazione tra i popoli in partenariato con la Parrocchia San Sabino di Bari e con la  Comunità Tikuna di San Martín de Amacayacu, - Dipartimento di Amazonas  - Colombia.  

Avviato nel Maggio 2021, il progetto si pone l’obiettivo di sviluppare un sistema sanitario di base presso la comunità di San Martín de Amacayacu per migliorare le condizioni di vita dei membri stessi della comunità e fornire un punto di riferimento sanitario anche alle comunità indigene vicine, quali Palmera, Valencia e San Antonio.

L’intervento nasce dalla difficoltà vissuta da parte degli indigeni tikuna di essere visitati presso la comunità stessa da personale medico per malattie ordinarie, nonché di raggiungere in caso di emergenza gli ospedali più vicini, Puerto Nariño e Leticia. Questi centri ospedalieri, entrambi di livello base, distano in barca rispettivamente 40 minuti e 2 ore circa, con evidenti difficoltà per le comunità presenti lungo il Rio delle Amazzoni a raggiungere tempestivamente gli ospedali in caso di necessità.

Per migliorare le condizioni socio-sanitarie della comunità, ma anche per permettere loro di rappresentare in futuro un punto di riferimento per le comunità circostanti e i turisti, il progetto “Salud para la Paz” prevede:

  • la realizzazione di un centro di salute debitamente attrezzato;
  • la fornitura di una lancha, ovvero una barca tipica della zona dell’Amazzonia necessaria per il trasporto fluviale di malati, infortunati o partorienti a Leticia o Puerto Nariño;
  • la formazione di agenti di salute all’interno della comunità (in modo da non dover dipendere solo da esperti esterni) e attività di sensibilizzazione in ambito igienico-sanitario;
  • la creazione di una rete tra le comunità per far sì che il centro di salute sia utile anche alle comunità vicine.

E’ la prima volta che la comunità Tikuna è parte attiva di un progetto, considerata beneficiaria e partner allo stesso tempo. La costruzione del centro di salute, e più in generale l’intero progetto, si pone tra gli obiettivi quello di rispettare gli usi e i costumi della comunità rendendola protagonista delle attività del progetto. L’ownership della comunità locale è infatti un aspetto fondamentale del progetto, sia perché si vuole garantire la piena appropriazione dei processi di sviluppo da parte dei partner locali per il raggiungimento di risultati sostenibili, sia perché si intende favorire il rafforzamento delle loro competenze di pianificazione e gestione e la loro consapevolezza rispetto alle scelte, decisioni e azioni adottate (empowerment).

Nel corso dei primi 10 mesi di progetto ci si è concentrati sulla costruzione del centro di salute, essenziale per poter poi sviluppare tutte le altre attività legate al progetto. La comunità sta  provvedendo con le proprie maestranze e con la supervisione di Kenda alla realizzazione del centro di salute, la cui costruzione è realizzata in fasi concordate. I materiali sono costituiti per la maggioranza da risorse locali reperibili nella comunità.

La costante comunicazione e collaborazione tra i rappresentanti della Comunità tikuna di San Martìn de Amacayacu e Kenda ha permesso di organizzare il lavoro, di creare buone relazioni con la comunità e di lavorare in sintonia.

In data 21 Dicembre 2021 nell’ambito delle iniziative sul territorio per la  promozione  del progetto è stato realizzato in  collaborazione con  il nostro partner “Parrocchia San Sabino” e con l’associazione “Libera Nomi e Numeri Contro le Mafie” l’’evento dal titolo “ Colombia Inedita” concepito quale occasione per approfondire lo scenario internazionale sulla Colombia insieme alla referente della sezione di Libera Internazionale Giulia Poscetti e con la presentazione del libro di Flavia Famà  “I Morti non parlano - la guerra infinita in Colombia”, ricco quest’ultimo di testimonianze dirette interpretate dall’attrice Grazia Leone.

Tra le iniziative di pubblicizzazione e comunicazione insieme alla realizzazione di una campagna di comunicazione sui social si pone la realizzazione del calendario 2022: un “viaggio” presso la comunità tikuna di San Martìn de Amacayacu  per scoprire luoghi, usanze, artigianato, cultura e tradizioni culinarie grazie alle fotografie scattate da Kenda direttamente presso la comunità durante le missioni realizzate.

Nelle immagini allegate,  le fasi di Costruzione del Centro di Salute, dalla preparazione del terreno alle fasi completate e i progressi della realizzazione in corso.

Per leggere il blog con le testimonianze di viaggio e per approfondimenti del progetto è possibile visitare il sito www.kenda.it - Pagina Fb: Kenda onlus - Cooperazione tra i popoli

Posted on 06 maggio 2022


Il Centro Dialisi in Uganda sta diventando realtà

Giunte all’Ospedale di Mbarara le macchine per la dialisi 

La ricorrenza della Giornata Mondiale del Rene 2022, giovedì 10 marzo, segna una tappa senza precedenti: 5 monitor e una macchina per l’osmosi sono stati recapitati all’Ospedale Universitario di Mbarara (al confine con il Rwanda, a circa 280 chilometri dalla capitale ugandese Kampala).

Partita lo scorso  21 ottobre 2021 dal porto di La Spezia, trasportata a Mbarara grazie alla ONG Africa Mission Cooperazione e Sviluppo, la fornitura delle attrezzature per la dialisi rientra nel progetto di cooperazione Potenziamento del Centro Dialisi presso l’Ospedale Universitario di Mbarara, Uganda”, sostenuto dalla Regione Puglia.

Obiettivo dichiarato: supportare le attività dell’Ospedale Universitario di Mbarara, con riguardo ai pazienti che richiedono una diagnosi renale, trattamento farmacologico e/o dialisi in condizioni croniche o acute. Difatti, l’Uganda, con una popolazione pari a 42 milioni ed un’aspettativa di vita media pari a 58,5 anni, presenta gravi carenze nel settore sanitario, in particolare in ambito nefrologico con solo due centri dialisi pubblici, uno a Kampala ed uno a Mbarara, riattivato con questa missione.

I soggetti promotori sono l'Azienda Ospedaliero - Universitaria "Policlinico Riuniti" di Foggia, capofila del progetto, la Scuola di Medicina dell’Università di Bari, l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Consorziale Policlinico” di Bari – Ospedale Pediatrico “Giovanni XXIII” di Bari, la Provincia dei Frati Minori di San Francesco in Africa e  l’Associazione Meridians Onlus. “Sono  onorato  di apprendere questa bellissima notizia”  - ha dichiarato il Dott. Giuseppe Pasqualone, Commissario Straordinario dell'Azienda Ospedaliera - Universitaria "Policlinico Riuniti" di Foggia.

Il progetto, avviato ad aprile 2019 dall’allora Direttore Generale del Policlinico Riuniti di Foggia, Dott. Vitangelo Dattoli con il coordinamento a  livello scientifico del Prof. Loreto Gesualdo e a livello tecnico-amministrativo del Dott. Domenico Zonno, cofinanziato dalla  Regione Puglia (ex Coordinamento Politiche Internazionali/Sezione Relazioni Internazionali), nell’ambito dell'Avviso pubblico 2018 ai sensi della L.R. n. 20/2003 “Partenariato per la Cooperazione”, si articola in due linee di attività: da una parte, il potenziamento del Centro Dialisi e la realizzazione di un Laboratorio di Immunopatologia Renale, dall’altra la formazione del personale tecnico e medico ugandese tramite un periodo di formazione che si è tenuto presso il Policlinico di Bari.                

Dopo l’arrivo delle apparecchiature, grande soddisfazione è stata espressa dal Direttore Generale dell’Ospedale di Mbarara, Dott. Celestine Barigye e dalla Dott.ssa Rose Muhindo,  nefrologa e coordinatrice del progetto presso l’Ospedale di Mbarara: “Questa mattina vedremo il funzionamento di cinque macchine Fresenius per l’emodialisi, con incluso un impianto per il trattamento dell’acqua di dialisi. Vi saremo eternamente grati e sappiamo che tutto questo ci sarà utile per molto tempo per provvedere la terapia della dialisi a molti pazienti. Siamo davvero entusiasti e vi assicuriamo che faremo molta strada grazie a questi macchinari”. 

Il Prof. Gesualdo ha sottolineato che «purtroppo la grave carenza di Centri Dialisi in Uganda è causa di una alta mortalità per patologie che da noi in Italia sono facilmente curabili. Si pensi che in Puglia con una popolazione di 4 milioni esistono 73 Centri Dialisi mentre in Uganda con una popolazione di 40 milioni di abitanti esistono solo 3 centri dialisi e solo 7 nefrologi. La mancanza di un Centro Dialisi nel sud dell’Uganda causa la morte di tutti i soggetti affetti da insufficienza renale acuta e cronica che richiedono un trattamento sostitutivo. Considerata l’estrema povertà della popolazione ugandese, è di facile intuizione come la realizzazione di un Centro Dialisi a Mbarara consentirà di salvare molte vite umane. Si prevede di poter salvare circa 2.000 pazienti l’anno richiedenti una diagnosi, un trattamento farmacologico o dialitico in condizioni acute o croniche». 

“Questa missione aggiunge un nuovo capitolo all’azione di adozione territoriale intrapresa negli ultimi anni da numerose associazioni pugliesi verso il territorio ugandese” – ha precisato il Project Manager Dott. Domenico Zonno. Il Progetto, avviato unitamente a Frà Carmelo Giannone e ai Frati Minori di San Francesco in Africa, rientra all’interno dell’azione di adozione territoriale ‘Puglia Village in Uganda’, che ha visto negli ultimi anni diverse associazioni pugliesi attive a supporto al territorio e alla popolazione ugandese dell’area di Rushooka-Rwentobo, dove è nato un piccolo insediamento all'interno del quale sono già attive una Scuola Professionale chiamata proprio Puglia e una Chiesa.

Un messaggio concreto e diretto che arriva dalla Puglia, un territorio che riscopre la sua vocazione all’incontro e alla cooperazione con popoli e culture geograficamente distanti e umanamente tanto vicine.

Al seguente link è possibile consultare la Scheda Progetto.

Posted on 10 marzo 2022


Oro rosso: un progetto per promuovere la cultura dei diritti dei lavoratori e il valore sociale del cibo

Venerdì 25 il convegno di presentazione

immagine evento progetto

La Puglia ha il primato nazionale nella produzione di pomodoro. Sulle nostre tavole consumiamo quotidianamente i prodotti finali della produzione del pomodoro dalla salsa ai pelati senza sapere cosa accade nella filiera produttiva. Dietro la raccolta del pomodoro vi è un mondo complesso e stratificato che risponde alle richieste economiche della Grande Distribuzione Organizzata (GDO) che persegue un unico obiettivo: accumulare profitti sulle spalle dei lavoratori agricoli e delle aziende di trasformazioni di piccole e medie dimensioni.

Il progetto “Oro Rosso” finanziato dalla Regione Puglia vuole essere l'occasione non solo per riflettere sul tema dello sfruttamento dei cittadini stranieri, sul tema della regolarizzazione del lavoro e dei percorsi di inclusione, ma soprattutto vuole riportare al centro del discorso il valore sociale del cibo e del lavoro degli uomini e delle donne che permettono a tutti noi di consumarlo.

Venerdì, 25 marzo 2022, alle ore 16.00, a Foggia, presso il Centro Interculturale “Baobab-sotto la stessa ombra” sarà presentata la nuova iniziativa della Cooperativa Sociale Arcobaleno.

Il progetto, in collaborazione con la Coop. Cantiere Giovani di Frattamaggiore (NA), ha l’obiettivo di elaborare, perfezionare e produrre uno strumento ludico-didattico, ideato e sperimentato in questi anni nei percorsi di animazione interculturale, per poterlo replicare e trasferire nelle scuole e presso alcune agenzie educative territoriali, quale strumento didattico per promuovere la cultura dei diritti dei lavoratori e degli esseri umani.

Interverranno:

Carla Costantino, Segretaria Generale CISL Foggia 

Maurizio Carmeno, Segretario Generale CGIL Foggia

Maria Aida Episcopo, Dirigente UST di Foggia

Pietro Fragasso, Presidente Coop. Pietra di scarto

Mario Lupoli, Esperto in educazione e linguaggi non formali, Cantiere Giovani

Domenico la Marca, Coop. Arcobaleno

Pasqualino Costanzo, Direttore Cantiere Giovani

Modera

Francesco Di Palma, dirigente scolastico I. C. “Ungaretti-M.T. di Calcutta”

L’INIZIATIVA RIENTRA TRA LE ATTIVITA’ DEL PROGETTO “ORO ROSSO” PROGRAMMA ANNUALE 2021. AVVISO PUBBLICO 2021 L.R. 20/2003. ART.5.

Hanno aderito al progetto:

Associazione Comunità sulla strada di Emmaus, Parrocchia S. Maria della Luce (Mattinata), Istituto Comprensivo “Ungaretti+M. Teresa di Calcutta” (Manfredonia), Istituto tecnico Notarangelo- Rosati (Foggia), Anolf Regionale, Flai Cgil Foggia, Caritas Diocesana San Severo.

Posted on 24 marzo 2022


L.R. 20/2003 "Partenariato per la Cooperazione": Avviso pubblico 2021 - Approvazione modulistica per la liquidazione delle tranche del contributo regionale ai progetti ammessi a finanziamento

A seguito dell’approvazione della graduatoria definitiva dell’Avviso pubblico 2021, con successivo atto dirigenziale della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali 14 gennaio 2022, n. 2 è stata approvata, ai sensi della L.R. 20/2003 “Partenariato per la Cooperazione”, del Regolamento Regionale n. 4/2005 e della DGR n. 1447/2021, la modulistica necessaria per l’erogazione delle diverse tranche del contributo regionale come da elenco seguente: 
-    “Allegato A - dichiarazione di inizio attività” 
-    “Allegato B - dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” 
-    “Allegato C - istanza di anticipazione della prima tranche di contributo (con fideiussione)” 
-    “Allegato C1 - istanza di anticipazione della seconda tranche di contributo (con fideiussione)” 
-    “Allegato D - istanza di liquidazione di tranche di contributo (senza fideiussione)” 
-    “Allegato E - dichiarazione di conformità agli originali” 
-    “Allegato F1 - rendiconto prima tranche” 
-    “Allegato F2 - rendiconto seconda tranche” 
-    “Allegato F3 - rendiconto finale” 
-    “Allegato G - istanza di liquidazione del saldo finale”
 

Posted on 17 gennaio 2022


L.R. 20/2003 "Partenariato per la Cooperazione": approvazione graduatoria definitiva dell’Avviso pubblico 2021

Concessione contributi

L.R. 20/2003_Avviso pubblico 2021

Con Determinazione Dirigenziale 10 dicembre 2021, n. 664 della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali della Regione Puglia, è stata approvata la graduatoria definitiva per la concessione di contributi in riferimento all’Avviso pubblico emanato nell’ambito del Programma annuale 2021 - Legge Regionale n. 20/2003 “Partenariato per la cooperazione” (rif. D.D. 179_27.09.2021_00039).
Tre le tipologie di intervento secondo le quali sono state avanzate le proposte progettuali: art. 3 – “Partenariato fra comunità locali”, art. 4 - “Cooperazione internazionale”, art. 5 – “Promozione della cultura dei diritti umani”.
Negli Allegati alla determinazione dirigenziale, è possibile consultare la graduatoria relativa alle istanze finanziate, incluse quelle non finanziate per insufficienza delle risorse disponibili (Allegato A “art.3” - Allegato B “art.4” - Allegato C “art.5”), unitamente all’elenco delle proposte considerate non ammesse con motivazione di esclusione riportata a fianco di ciascuna (Allegato D).

Documents

Posted on 10 dicembre 2021


Almonit, aggiudicato il servizio di definizione del piano di monitoraggio dell’azione pilota “Metro Mare”

Con DD. n. 151 DEL 16/11/2021, il servizio di “Definizione di un piano di monitoraggio per l'esecuzione dell’azione pilota e servizi ad essa correlati (metro card) e follow up del progetto ALMONIT MTC- Albania, Montenegro, Italy Multimodal Transport Connectivity” finanziato dal Programma di Cooperazione Europea INTERREG IPA CBC Italy-Albania-Montenegro 2014/2020, è stato aggiudicato all'operatore economico AGRIPLAN SRL.

In allegato il verbale e la Determina di aggiudicazione.

Posted on 29 novembre 2021


L.R. 20/2003 "Partenariato per la Cooperazione": Approvazione graduatoria provvisoria dell'Avviso pubblico 2021

Legge 20/2003_Avviso pubblico 2021

Con Determinazione Dirigenziale 23 novembre 2021, n. 609 della Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali della Regione Puglia, è stata approvata la graduatoria provvisoria in riferimento all’Avviso pubblico nell’ambito del Programma annuale 2021 - Legge Regionale n. 20/2003 “Partenariato per la cooperazione”. 
Tre le tipologie di intervento secondo le quali sono state avanzate le proposte progettuali: art. 3 – “Partenariato fra comunità locali”, art. 4 - “Cooperazione internazionale”, art. 5 – “Promozione della cultura dei diritti umani”.
Negli Allegati alla determinazione dirigenziale, è possibile consultare la graduatoria relativa alle istanze ammesse/finanziate e quelle ammesse/ma non finanziate per insufficienza delle risorse disponibili (Allegato A “art.3” -  Allegato B “art.4” - Allegato C “art.5”), unitamente all’elenco delle proposte considerate non ammesse con motivazione di esclusione riportata a fianco di ciascuna (Allegato D).

I soggetti interessati potranno presentare eventuali osservazioni e motivate opposizioni  da inviare tramite PEC all’indirizzo PEC: sezione.relazioniinternazionali@pec.rupar.puglia.it entro e non oltre il 29 novembre 2021.
A seguito della valutazione delle istanze di riesame pervenute si procederà all’approvazione della graduatoria definitiva in ognuna delle tipologie di intervento (art. 3 – art. 4 – art. 5 ).

Documents

  • L.R. 20/2003 “Partenariato per la Cooperazione” - D.G.R. n. 1447 del 15/09/2021 - Programma annuale 2021 - Indizione Avviso Pubblico 2021 - Approvazione graduatoria provvisoria (Allegati A,B,C,D) relativa all’avviso pubblico di cui alla A.D. n. 39 del 27/09/2021

Posted on 24 novembre 2021


Pace e relazioni tra i popoli del Mediterraneo: approvazione graduatoria definitiva dell’Avviso pubblico 2021

art. 8 L.R. 12_2005

Con Determinazione n. 44 del 28/10/2021 del Dirigente della Sezione Relazioni Internazionali, è stata approvata la graduatoria definitiva dell’Avviso pubblico 2021, emanato con D.D. n. 35/2021, nell’ambito dell’art. 8 Legge Regionale 12/2005 “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo”.

Negli Allegati alla determinazione dirigenziale, è possibile consultare l’elenco relativo alle
istanze ammissibili FINANZIATE/NON FINANZIATE (Allegato A) con rispettivo punteggio, unitamente all’elenco delle proposte considerate non ammissibili, con relativa motivazione d’esclusione (Allegato B).

Documents

  • Determinazione n. 44 del 28.10.2021 del Dirigente della Sezione Relazioni Internazionali di approvazione graduatoria definitiva dell’Avviso pubblico 2021, emanato con D.D. n. 35_2021, nell’ambito dell’art. 8 L.R. 12/2005 a sostegno di Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo.

Posted on 28 ottobre 2021


Bandi e avvisi collegati