null Progetto EU CYCLE – Interreg Europe 2014-20: domani Study visit online su “Intermodalità bici e trasporto collettivo”

Progetto EU CYCLE – Interreg Europe 2014-20: domani Study visit online su “Intermodalità bici e trasporto collettivo”

Il trasporto gratuito della bicicletta al seguito sui treni regionali pugliesi, introdotto dalla Regione a partire dal 2007 a seguito di un protocollo di intesa sottoscritto con Trenitalia, Ferrovie del Gargano, Ferrovie Appulo Lucane, Ferrovie Sud Est e Ferrotramviaria per sviluppare il trasporto integrato bici e treno, sarà candidato quale buona pratica europea sulla piattaforma “Policy Learning” del Programma Interreg Europe che finanzia il progetto “EU CYCLE” al quale partecipa anche il Dipartimento Mobilità della Regione Puglia.

L’iniziativa della Regione Puglia, che ha già superato un primo esame lo scorso 30 aprile, verrà presentata venerdì 28 maggio nel corso di una "study visit online" con inizio alle 9,00 sul tema dell'intermodalità bici e trasporto pubblico e collettivo, alla presenza dei partner esteri del progetto Interreg Europe “EU CYCLE”, un progetto di “capacity building”, vale a dire di rafforzamento della capacità degli enti partner di migliorare l’efficacia degli investimenti nel settore della mobilità ciclistica, attraverso lo scambio di buone pratiche e visite di studio, che a causa dell’emergenza COVID si stanno tenendo in modalità virtuale.  
Rendere gratuito il trasporto della bici sui treni regionali pugliesi a partire dal 2007, ha consentito a migliaia di passeggeri locali e turisti di potersi spostare senza fare riscorso all’automobile e quindi contribuendo a diminuire la congestione stradale e l’inquinamento da traffico e a diffondere concretamente la mobilità sostenibile. Sui soli treni di Trenitalia negli ultimi anni, con eccezione del 2020, sono state trasportate dalle 30.000 alle 35.000 biciclette, e il dato è certamente sottostimato.
Il trasporto gratuito della bici sui treni lanciata dalla Puglia, prima in Italia ad assumere il provvedimento, è stato successivamente mutuato da Basilicata e Campania (solo nel wek end), Provincia di Trento (solo per studenti e lavoratori in possesso di abbonamento e pensionati) e da Marche e Liguria.

Il protocollo di intesa del 2007 voluto dall’assessorato ai Trasporti della Regione Puglia con le Ferrovie regionali, scaturì come effetto del progetto Interreg Archimed 2000-2006 “CYRONMED”, gestito e coordinato dalla stessa Regione Puglia, Lead Partner,  per individuare le dorsali principali di una rete ciclabile del Mediterraneo, che mise in evidenza, anche sulla base delle migliori esperienze estere,  come la interconnessine tra rete ciclabile e altre reti di trasporto poteva essere possibile solo attraverso l’effettiva accessibilità reciproca e l’eliminazione di ostacoli fisici, organizzativi e tariffari. Con il protocollo del 2007 le società ferroviarie impegnarono ad acquistare treni con adeguati spazi attrezzati porta-bici, a facilitare la movimentazione delle bici nelle stazioni fino ai binari e ai treni e a mettere in atto piani di comunicazione a beneficio del servizio e degli utenti.

In allegato è possibile consultare l'agenda dei lavori.

Per seguire l'evento è necessario collegarsi sulla piattaforma Zoom.

Pubblicato il 27 maggio 2021